Vogliamo creare un campus per gli studenti meno abbienti

L’azienda LSH di Lapo Secciani guarda da sempre al sociale “sorgerà accanto ai nostri uffici e sarà per gli universitari”

Rassegna stampa del 12 marzo 2021

Gazzetta di Modena – Alfonso Scibona

LSH SBrl è una società Benefit che ha conseguito l’importante e prestigiosa certificazione B-Corporation, che produce e commercializza integratori nutraceutici con il giovane ma riconosciuto marchio LS Nutraceutici. Fin dalla sua creazione ha deciso di destinare il 10% dei profitti in progetti di beneficienza e in questi anni ha collaborato con importanti realtà nazionali e internazionali e con associazioni del territorio con l’obiettivo di costruire un modello d’impresa che sappia essere integrata con la comunità. Tutto questo anche grazia alla costruzione della Fondazione LS, che lavora proprio per supportare il benessere e la salute soprattutto delle persone che vivono uno stato di disagio sociale ed economico. “Il ruolo dell’impresa e dell’imprenditore -commenta l’amministratore unico e fondatore Lapo Secciani, già presidente di CNA Sassuolo e del Comitato per l’Imprenditoria Giovanile della CCIAA di Modena- è anche e soprattutto sociale oltre che economico“.

LSH SBrl oggi si appresta a presentare il proprio piano industriale dei prossimi anni. L’idea è di acquistare un vecchio rudere e rigenerarlo per fare una sede eco sostenibile che sia molto più che un semplice luogo di lavoro: il progetto prevede la realizzazione, accanto agli uffici, di un campus con 4-6 posti letto, da mettere a disposizione gratuitamente a studenti delle università scientifiche del modenese che hanno difficoltà economiche e una palestra che, fuori dagli orari di lavoro, sarà a disposizione dei cittadini meno abbienti. Il piano prevede nuove assunzioni che guarderanno ai giovani e rispetteranno la parità di genere; si tratta di un progetto ambizioso ma che, considerando la determinazione dell’imprenditore, (fiorentino di nascita ma ormai sassolese di adozione) riuscirà a vedere la propria realizzazione nei prossimi anni.

Un’azienda deve essere pensata mettendo al centro le persone e la comunità -continua Lapo Secciani- ecco perchè vogliamo che LSH sia aperta alle persone e che gli spazi aziendali possano diventare un luogo utile alla comunità“.

Il progetto prevedono investimenti, sia economici che umani, che porteranno l’azienda a essere sempre più radicata nel Distretto. “Abbiamo da poco brevettato due integratori nutraceutici con importanti evidenze scientifiche -conclude Secciani- il mercato ha risposto e sta rispondendo bene e questo ci dà forza e coraggio. In questi mesi stiamo valutando come programmare gli investimenti e ci stiamo guardando intorno anche valutando l’ingresso di investitori nella società. Siamo consapevoli che questo  il tempo del noi, da soli non si va da nessuna parte. l’importante  trovare soggetti che condividono i nostri valori: non rinunceremo mai alla nostra missione“.

Scrivi un tuo commento

Your email address will not be published.

TOP